23 aprile 2008

Periodicità

Più o meno a cadenza trimestrale, puntuale come un orologio svizzero, Giovanni perde le chiavi di casa o il cellulare o il portafogli.
Stamattina scende dalle scale e con voce lugubre annuncia:"Huston, abbiamo un problema"... dico:"Mhmm?"... dice:"Hai mica visto il mio portafogli in giro?"

Sgrano silenziosamente il rosario delle bestemmie mattutine mentre in un patetico dejà-vu controllo i posti più improbabili e gli chiedo di fare mente locale sull'ultima volta che l'ha usato.
Risultato scontato della ricerca: il nulla assoluto.

Festoso, mi ha appena comunicato dall'ufficio di averlo ritrovato esattamente dove l'aveva lasciato: sotto il rialzo del monitor perchè aveva paura che gli cadesse dai pantaloni.
-"Ricordati anche tu che adesso l'ho messo nella tasca interna dello zaino!"
-"Quale zaino, quello che pensavi di aver perso ieri?"
-"Esatto!"

Io lo amo quest'uomo.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

ah ecco, mi ricorda qualcuno ;-)
Sable

Melanippe ha detto...

mio marito, uguale identico :-)